Filosofia Alimentare

 

Le regole per vivere in supersalute con il Dr.Detox

  1. Scegliere in ogni pasto cibi di provenienza vegetale, ric- chi di fibra, come cereali integrali non raffinati industrialmente, legumi, un’ampia varietà di verdure non amidacee (utilizzando solo saltuariamente le patate o altri tuberi a elevata componente amidacea) e frutta. 
  2. Limitare al massimo il consumo di carni rosse e bianche ed eliminare quelle conservate. Per carni rosse si intendono le carni bovine, compreso il vitello, quelle ovine, suine ed equine. Le carni bianche sono pollo, tacchino e coniglio. Le carni conservate sono quelle in scatola, salumi, prosciutti, insaccati di ogni genere, würstel ec- cetera. 
  3. Prediligere il consumo di proteine di origine vegetale e pesci di piccola taglia, ricchi di acidi grassi, per esem- pio il pesce azzurro (alici, sardine, aringhe e così via) e utilizzare uova fresche di provenienza biologica soprat- tutto come ingrediente base all’interno di preparazioni quali pasta, dolci e ripieni a base di verdura. 
  4. Evitare le bevande gassate e zuccherate. Bere acqua a temperatura ambiente o tè verde, ma anche tisane e in- fusi a base di zenzero e limone o melissa, comunque non dolcificati. 
  5. Limitarsi a 1 bicchiere di vino (da 120 ml) al giorno per le donne e 2 per gli uomini, meglio se durante i pasti principali. La quantità di alcol contenuta in un bicchie- re di vino è pari a quella di una lattina di birra e di un bicchierino di distillato o di liquore. 
  6. Ridurre il consumo di sale, non più di 4 grammi al gior- no, e di cibi che contengono sale nascosto, quelli con- servati sotto sale e in salamoia. 
  7. Assicurarsi del buono stato di conservazione di cereali e legumi che si acquistano. Per evitare contaminazioni è utile conservarli in ambienti freschi e asciutti. Per completare nutrizionalmente il piatto si può utilizzare la frut- ta secca (mandorle, noci e nocciole), ricca di acidi grassi insaturi molto utili al benessere dell’organismo. Inoltre l’olio extravergine d’oliva spremuto a freddo è alla base della dieta mediterranea, ma si possono adoperare anche olio di girasole biologico spremuto a freddo e olio di lino o di canapa per la diversa composizione di vitamine pre- senti. Meglio usarli a crudo e non in cottura. 
  8. Variare la scelta di alimenti, per assicurarsi un apporto sufficiente e completo di tutti i nutrienti essenziali (carboidrati, proteine, lipidi, vitamine e minerali). 
  9. Utilizzare in cucina gli aromi, come il prezzemolo, il ba- silico, l’aglio; le spezie, come lo zenzero, la curcuma, la cannella, il rabarbaro, il peperoncino; le bacche, come quelle di acai, di goji; i semi oleosi come quelli di sesamo, di papavero, di zucca. 
  10. Fare attività fisica tutti i giorni. La vita sedentaria è una delle cause più importanti di obesità e rischio di malat- tie cardiovascolari e di tumori. È sufficiente all’inizio una camminata veloce per almeno mezz’ora al gior- no; di volta in volta ci si sentirà più allenati e si potrà prolungare l’attività fisica fino a un’ora o praticare uno sport o esercizi più impegnativi. 
 

La dieta SuperSalute per sempre 

Quello che segue è uno schema semplice e pratico rea- lizzato per aiutare chi ha già raggiunto il proprio obiettivo a mantenerlo nel tempo mangiando in modo semplice, gustoso e salutare. La distribuzione dei nutrienti segue la cronobio- logia classica, tenendo conto del fatto che, chi raggiunge il proprio benessere psicofisico, normalmente esprime un corretto ritmo circadiano degli ormoni. Esso prevede, come già ricordato, una preferenza degli zuccheri complessi nella prima parte della giornata mentre l’assunzione delle proteine nella seconda parte. Sarà comunque indispensabile eseguire sempre le fasi detox nei passaggi stagionali. 

 

Fase Detox

Due giorni di succhi Dr.Farmer seguiti da 3 giorni della seguente dieta

Appena alzati: 15 minuti prima della colazione, bere due bicchieri di acqua con 1 cucchiaino di aceto di mele o di limone per ogni bicchiere, oppure capsule di aceto di mele. 

Colazione: centrifugato di frutta e verdura di stagione, gallette di riso con marmellata senza zucchero di frutti di stagione o cereali senza glutine con latte di riso. 

Spuntino: 6 mandorle o 5 noci. 

Pranzo: iniziare con verdura di stagione condita con olio extravergine d’oliva o di semi di lino, limone, spezie e semi vari, cereali di stagione senza glutine con verdura di stagione. 

Spuntino: 6 mandorle o 5 noci. 

Cena: iniziare con verdura di stagione o zuppa di miso, pesce azzurro o legumi di stagione. 

Prima di dormire: infuso o decotto di stagione. Spuntini: mandorle/noci. 

 

Programma nutrizionale SuperSalute

Lunedì 

Colazione: tè verde con limone, centrifugato di mela e carota e 2 gallette di riso oppure pane a basso indice glicemico arricchito con proteine vegetali, curcuma e semi di lino con marmellata senza zucchero ai frutti rossi. 

Pranzo: vermicelli di riso al cartoccio e insalata fresca con germogli di alfa alfa o senape e semi di girasole (condita con olio di lino). 

Cena: tortino di farro con rosmarino e pinoli, verdure di stagione a vapore con salsa di tahin. 

 

Martedì 

Colazione: strudel con fragole e mandorle e caffè d’orzo macchiato al latte di riso oppure porridge preparato con latte di avena, fiocchi di cereali integrali con prugne e pere cotte, pane a basso indice glicemico arricchito con proteine vegetali, curcuma e semi di lino con marmellata senza zucchero. 

Pranzo: piadina di spinacino fresco e carotine all’olio di zenzero e tofu alla piastra. 

Cena: zuppa di verdure con crostini di pane di segale, frittata al forno con sedano, carota ed erbette saltate, spiraline all’albicocca. 

 

Mercoledì 

Colazione: tisana ai frutti di bosco, frullato con latte di riso, banana, albicocche secche e fragole, fetta di pane integrale preparato con pasta madre e miele. 

Pranzo: insalatona aromatica di bulgur con semi di zucca tostati. 

Cena: zuppa di verdura e pesce al forno con insalata di finocchi, arance e pinoli. 

 

Giovedì 

Colazione: mousse di avocado, tè verde e gallette con malto alla nocciola. 

Pranzo: verdure saltate con il tahin e pasta a basso indice glicemico con chitosano e/o integrale con sugo vegetale. 

Cena: farinata di ceci con pomodori e basilico e insalata vegan con mele e noci, frutti di bosco freschi conditi con limone e un cucchiaino di succo di agave.

 

Venerdì 

Colazione: crema di vaniglia con frutti rossi, tè verde dolcificato con malto di riso. 

Pranzo: panini con crema di tofu, uvetta e pinoli e insalata di carote julienne con senape e olio. 

Cena: zuppa di verdura con gomasio, tempeh in tempura con daikon all’arancia, 2 gallette con malto alla nocciola.

 

Sabato 

Colazione: frutta cotta (mele al forno o pere caramellate con zucchero di canna) con gallette e tahin oppure fiocchi di avena integrali con frutta cotta e latte di riso caldo. 

Pranzo: pasta integrale al pesto di zucchine e mandorle, insalata di rape rosse condite con aceto di mele. 

Cena: zuppa di miso, polpette di lenticchie e fiocchi di avena con sugo, insalata di zucchine fresche julienne condite con olio e basilico fresco.

 

Domenica 

Colazione: budino di miglio al cioccolato e macedonia di frutta fresca. 

Pranzo: zuppa di cavolfiore con miso e spezie, crocchette di ceci e olive. 

Cena: pesce azzurro al forno e cipolline speziate ai pinoli.

 
 

 

Merende e spuntini: alternare frutta fresca e qualche mandorla o noce, frutta secca in genere, yogurt di riso o di soia con frutta fresca senza zucchero e un pizzico di curcuma, estratto con frutta e verdura di stagione, zenzero e un pizzico di cannella, tisane alle erbe e spezie o caffè d’orzo dolcificati con malto di riso o di orzo, oppure snack a basso indice glicemico con proteine vegetali.